mercoledì 30 aprile 2014

Il reddito degli italiani 2012: gli adelfiesi sono poveri o evasori?

MEDIAMENTE AD ADELFIA SI DICHIARANO 1.500 EURO IN MENO
Questa cartina evidenzia i redditi medi dichiarati in ogni singolo comune.
Colori chiari e tendenti al verde indicano redditi medio-alti, colori tendenti al rosso, al contrario redditi bassi.
A una visione globale, nulla di nuovo. La differenza tra Nord e Sud è visibile a occhio. Fatta eccezione per Roma e qualche isola felice, i comuni meridionali dichiarano mediamente la metà dei comuni del Nord
Concentrando e zoommando sulla realtà adelfiese, nel 2012 i cittadini hanno dichiarato un reddito medio di 15.692, distanziato da realtà limitrove quali Acquaviva delle Fonti ( 17.006), Casamassima (16.555), Capurso (16.067), Noicattaro (16.069), Triggiano (16.568), Bitritto ( 17.189), Bitetto (16.372), Modugno (17.189), Valenzano (18.148)
Peggio di noi solo Rutigliano (13.416), Sannicandro (13.682) e Cellamare (15.586)

Nello specifico, confrontando i dati del 2011, segnalo un forte arretramento del nostro paese, nei confronti di paesi quali Cassano delle Murge, Bitetto e Binetto e il forte avvicinamento di Cellamare, Sammichele, Turi, Palo del Colle e Bitonto
La cartina mostra come la "ricchezza" sia penetrata all'interno del sud-est barese partendo da Bari, ma abbia saltato Adelfia.
Le opzioni sono sostanzialmente due:
- gli adelfiesi dichiarano meno di quello che guadagnano;
- effettivamente siamo relativamente più poveri delle realtà vicine


Antonio Di Gilio