martedì 1 marzo 2016

Canile comunale: salta l'acquisto, si passa all'affitto...costoso

Con delibera di giunta n. 16/2016, l'amministrazione comunale prende atto, fortunatamente, dell'impossibilità di poter contrarre ulteriori mutui per l'acquisto dell'attuale canile comunale.
Il prezzo di € 845.000,00 è troppo elevato per le traballanti finanze adelfiesi, già a secco per il semplice rifacimento delle strade comunali.
Per queste ragioni, salvo parere negativo del demanio, l'attuale rapporto a titolo gratuito che c'è tra Comune di Adelfia e Dilella Investments S.p.a si trasformerà in una locazione onerosa pari a 6.000 euro mensili più iva, ossia 72.000,00 euro l'anno, cifra addirittura superiore a quanto spendiamo per l'affitto della Caserma dei Carabiniei.
E' evidente che si procede a questa operazione di default, senza prendere in considerazione altre opzioni, come quella di individuare un area di proprietà già comunele nel cui creare un canile di proprietà.
Hanno avuto ben 3 anni per fare i dovuti studi e le analisi. Ma ecco che invece, chiunque andrà a governare si ritroverà sul groppone altri 72.000 euro più iva di spese.
Salvo l'opposizione non batta i pugni.
Ed è straordinario il parallelismo tra Caserma dei Carabinieri e Canile Comunale

Internet è uno strumento strepitoso, e mi piace andare a ripescare vecchi articoli di coloro che, all'epoca all'opposizione, accusarono la vecchia giunta di fare una pessima scelta nell'optare per la locazione onerosa

Fra vent’anni avremo ancora una Stazione dei Carabinieri?

Così si chiude il post datato 2009
"Cari concittadini, diceva Andreotti che a pensar male si fa peccato, ma si azzecca. Tutto quello che sinora si è fatto per la nuova caserma lascia intendere, a chi vuole intendere, le cose che noi abbiamo esposto. Speriamo che i fatti ci smentiscano clamorosamente, ne saremmo più che felici, se non altro per non essere costretti a dover dare ragione ad Andreotti."
Lo hanno scritto coloro che oggi sono la maggioranza

Antonio Di Gilio