giovedì 13 settembre 2012

Festa dell'UVA 2012...radicalmente immutata anche nei contributi pubblici

Radicale (agg.): fatto per cambiare alla radice, in modo completo, energico, drastico.


Qualcuno di voi si domanderà cosa centra la definizione di radicale con la Festa dell'UVA. Andiamo per ordine.

Nel 2011 con delibera di giunta , l'amministrazione Antonacci dava 5.000 euro alla Pro-Loco locale per la manifestazione "Festa dell'UVA 2011" con tuttavia una frase specifica e importante
"..., al sol fine di mantenere una continuità del predetto evento e con l'impegno di rivedere in modo RADICALE il suo proporsi per gli anni successivi, si ritiene di dar seguito alla istanza avanzata, per l'anno 2011, della predetta Associazione." QUI la delibera

Frase importante e significativa in quanto l'amministrazione riconosceva l'importanza della manifestazione ma contemporaneamente sottolineava l'inadeguatezza della stessa da modificare "radicalmente". Infatti nell'attesa, ancora, di un regolamento che disciplini l'elargizione dei contributi ad associazioni e manifestazioni, la delibera mirava sostanzialmente a prendere  tempo per risolvere la questione.

In alto ho inserito i 2 programmi della festa dell'UVA anni 2011-2012 per poterli confrontare cercando di individuare le differenze radicali tra le 2 manifestazioni. Non ci sono salvo  una sfilata di carri.

Sul versante della comunicazione evidenzio lo stesso ritardo della pubblicizzazione in quanto la locandina è arrivata anche per il 2012 a manifestazione ormai alle porte.

Pertanto in virtù della delibera 2011 mi aspettavo un"radicale" cambiamento anche nel finanziamento alla manifestazione. Purtroppo non è così ed è sparito qualsiasi riferimento alle intenzioni dell'anno precedente.

Insomma, anche per questo anno, con un'agricoltura in ginocchio per via di furti, prezzi stracciati ecc. il contribuente si farà carico di altri 4.000 euro ( forse ritenevano questo il cambiamento radicale?) per una festa radicalmente immutata.

Qui la delibera di giunta 2012