domenica 1 febbraio 2015

Gli adelfiesi? Sanno usare solo Facebook!! L'amministrazione? Pubblicizza solo cantieri

Il titolo è volutamente  provocatorio, ma vuole mettere in luce da una parte le carenze tecnologiche dei cittadini, dall'altra la totale incapacità informativa dell'amministrazione su servizi utili.( in un periodo in cui propaganda cantieri).

Nelle giornate passate, infatti, ha fatto scalpore la notizia su ASC dell'introduzione nel comune di Capurso del servizio dei buoni virtuali.
Purtroppo i cittadini, per totale assenza di comunicazione, sono all'oscuro del servizio, che paghiamo 4.300 euro al mese( il prezzo attiene l'infrastruttura, l'assistenza, il sito,il servizo ecc), dello sportello tributario telematico chiamato LINKMATE . Questo servizio, davvero molto efficace è di grande aiuto ed è di facile utilizzo. Le conoscenze informatiche richieste non sono eccessive. Nessuno che non abbia un account FB, non sia in grado di utilizzare.
Il primo passo è l'iscrizione. Per questa procedura è richiesta la scansione di un documento d'identità da caricare e la compilazione di un form.
Una volta iscritti, trascorsi un paio di giorni vi viene comunicato l'attivazione del servizio e potrete accedervi. Il sito è facilmente fruibile e vi permette di conoscere il vostro stato di contribuente nei confronti del comune.
Avete la possibilità di verificare lo storico dei pagamenti e se questi sono stati  o meno effettuati.
Potete scaricare gli F24, senza dovervi più rivolgervi a CAF  o professionisti e comunicare direttamente con il responsabile del settore.
E' possibile scaricare le planimetrie e lo storico  degli immobili di cui siete proprietari, evitando di dovervi recare personalmente al catasto.
Il sottoscritto ha utilizzato direttamente il servizio e ha potuto riscontrarne l'efficacia, considerato che ho risolto diversi problemi pur stando a oltre 1000 km di distanza.
Unica pecca sono spesso i dati inseriti in quanto fallaci o erronei per via di errate comunicazioni del passato (può capitare che il vostro nonno defunto risulti ancora proprietario della vostra casa). Ma questo attiene al travaso dei dati dal cartaceo al digitale.
Infine, non da ultimo, considerato il sempre più stringente sistema di controllo è utile sapere cosa il comune conosce di noi. Quei dati sono esattamente quelli utilizzati quando vi arrivano le cartelle di pagamento. Sapere in anticipo potrebbe farvi risparmiare centinaia di euro in sanzioni ed interessi.
Perchè state pur certi che come la morte arriveranno
Al seguente link potete scaricare il manuale
http://linkmatesec.servizienti.it/LinkmateSec/LM_istruzioni.pdf

Come sempre mi rendo disponibile a spiegazioni, anche in privato, sul servizio
Spero di aver dato un quadro chiaro, considerato che le istituzioni che tanto propagandano decine di cantieri, dimenticano di rendere noto un servizio tanto utile (che paghiamo).
Ma loro lo sanno?

Antonio Di Gilio