lunedì 23 marzo 2015

Bottiglie di vetro nei parchi. La soluzione è il vuoto a rendere.

Ogni estate, insieme alla bella stagione, arriva il problema delle bottiglie di Peroni sparse nei nostri parchi. Tanti, forse troppi incivili, che non si scomodano nemmeno a recarsi presso i bidoni del vetro degli esercenti per gettare il rifiuto.
La soluzione è a pochi chilometri da Adelfia. Esattamente, alla Festa della Birra di Cassano Murge.
Lì viene fatto pagare, ad ogni persona che acquista un bicchiere di birra, una cauzione di alcuni euro che vengono restituiti se il cliente riporta il bicchiere.
In quel caso, si tratta di bicchieri in vetro, di un certo valore, e pertanto l'esercizio vuole evitare che i bicchieri del locale vengano sottratti.
Proprio ieri sera, ero al Teatro Parenti di Milano per una manifestazione e anche lì, onde evitare che la sala venisse riempita di bicchieri di plastica, venica applicato la solita cauzione che efficacemente risolveva il problema.
Considerato che il nostro Comune certamente non brilla per decoro urbano, sarebbe utile imporre ai commercianti l'applicazione di questa cauzione, con obbligo di restituzione (vuoto a rendere) al fine di salvaguardare i nostri parchi urbani.
Anzi, sulla falsa riga di Milano, si potrebbe imporre il versamento del contenuto delle bevande in bicchieri di plastica (qualche Peronista incallito avrà da ridire) evitando così di mettere in circolazione bottiglie di vetro, potenzialmente pericolosi.
Magari, i commercianti potrebbero alzare il prezzo di 10 centesimi per rientrare dal costo dei bicchieri. Ma l'alternativa dei bicchieri di plastica è già un ulteriore passo avanti.

Insomma, il mercato è il solito allocatore e con un solo euro da restituire, risolveremmo l'annoso problema delle bottiglie per strada

Antonio Di Gilio