sabato 7 novembre 2015

Evviva San Trifone, ma non abbiamo posti dove far dormire i pellegrini

Ennesima dimostrazione di come siamo incapaci di cogliere le opportunità e di fare sistema.
In questi giorni sono stato contattato da alcune persone in merito alla possibilità di alloggiare presso strutture ricettive locali per vivere la festa di San Trifone.
Li ho inizialmente dirottati sul sito ufficiale della festa del comitato feste, il quale riporta alcune strutture limitrofe, ma non convinti chiedevono in merito alla presenza di strutture ricettive in loco.
Con grande amarezza ho dovuto confermare l'assenza di strutture nel comune con grande disappunto delle persone.
Insomma abbiamo detto addio a potenziali "clienti" e ai loro soldi
E' evidente che non si possono costringere le persone ad avviare un'attività commerciale, ma sono rimasto al quanto colpito facendo delle ricerche, che i nostri paesi vicini, al contrario hanno numerosi B&B.
Perfino Cellamare, non certamente un grande paese turistico vanta la presenza di due B&B.
I B&B non necessitano nemmeno dell'apertura di P.IVA se fatti in maniera non professionale e temporanea, ma semplicemente di una comunicazione SCIA a seguito della verifica igenico sanitaria dei luoghi. Qui trovate la legge regionale.
La verità, cari adelfiesi è che continuamo a vivere la festa come qualcosa di esclusivo. Abbiamo l'idea, erronea, di offrire poco essendo semplicemente un paese "agricolo". Pertanto la festa di San Trifone deve essere, per gli altri mordi e fuggi. Viene, guarda i fuochi e poi torni a casa sua
Nulla di più irritante. Adelfia è ottimamente servita e se facesse sistema con i paesi limitrofi sarebbe in grado di offrire molto di più della stucchevole immagine di paese agricolo dell'entroterra
Nel mese di Novembre tra le sagre del comune di Noci, la fiera di Valenzano e la nostra festa patronale, solo per citarne alcune, ci sono 15 giorni intensi che richiamano gente
Non possiamo aspettare un miracolo del santo patrono per rialzare la situazione economica delle nostre comunità. Questo, ovviamente è un disegno che spetta alla politica, capace di creare quella rete che tante volte si invoca. Perchè, seppur non si può obbligare la gente ad aprire un B&B, la politica ha l'obbligo di crearne almeno i presupposti.
Tuttavia, anche quest'anno, ci limiteremo ad assistere alla solita passerella di politici e a rapezzare le buche delle sole strade in cui ci sarà il percorso del santo.
Buon San Trifone a tutti

Antonio Di Gilio