domenica 24 gennaio 2016

La fontana di Piazza Cimmarrusti in 4 anni ci è costata oltre 110.000 euro. Sarebbe ora di eliminarla

Ma nel 2009 il PD per mezzo di Hinterland Adelfia derideva l'opera. Oggi il suo più alto rappresentante invoca il recupero
In data 13/06/2011 sull'albo pretorio del comune di Adelfia compare la  determinazione 644 in cui si mette la parola fine alla vicenda delle fontane.
Il progetto di ben 2 fontane nasce durante gli ultimi mesi della giunta Nicassio, ma grazie l'attività del commissario prefettizio si raggiunge un'intesa con la ditta appaltatrice. 

Delle due fontane di partenza in Piazza Cimmarrusti e XXV Luglio del valore di € 135.000.00 , si decide di non costruire la seconda ma di mantenere la prima con un aumento del costo per via degli atti vandalici che nel frattempo la stessa subisce.
Alla modica cifra di € 67.000,00 (  58.000 di partenza più 9.000 per gli atti vandalici) Adelfia ottiene una "straordinaria" fontana in Piazza Cimmarrusti. 
E dobbiamo ringraziare il commissassario per averci evitato una replica a Montrone.

La fontana entra in funzione nel primo semestre del 2012.
Purtroppo è iniziata la campagna elettorale e l'amministrazione del fare (non importa del come, l'importante è fare) decide di avviare un restyling di alcune piazza tra cui piazza Cimmarrusti e in particolare il recupero (leggasi spreco di denaro) dellla solita "fantastica" fontana che nel corso di questi nemmeno 4 anni è stata anche una fioriera.
 Costo dell'intervento? A preventivo secondo la determina 1838/2015 il costo è di quasi 48.000,00 euro
Insomma in circa 4 anni questa grande opera ingegneristica è costata alle tasche dei contribuenti adelfiesi 110.000 euro (oltre le spese di manutenzione ordinaria).
Interessante era la posizione di "Hinterland Adelfia", giornale del PD e megafono delle grandi opere made in Adelfia che nel lontano 2009 affermava

Evidentemente al PD triplicare le spese è insito nel DNA visto la triplicazione nelle spese per consulenza.

Inutile dire che se le strade non vengono riparate ed è un quinquennio che non si vede un'asfaltatura degna di nome è dovuto certamente del patto di bilancio che viene reso ancora più stringente da queste opere di "investimento" che bloccano le possibilità per opere certamente più utili.

Sarebbe ora di prendere seriamente  in considerazione di eliminare definitivamente questa fontana ( a mio modesto parere fuori contesto ed obrobriosa) con un costo sicuramente più contenuto e senza costi futuri per i contribuenti

Antonio Di Gilio