giovedì 5 maggio 2016

L'amministrazione Antonacci chiude nell'indifferenza. In pochissimi ad ascoltare il resoconto

L'esperienza del centro-sinistra adelfiese si era aperto tra le più grandi aspettive. 
Oltre il 60% degli adelfiesi aveva messo la propria crocetta sull'ormai ex sindaco Antonacci.
Le immagini del 2011 con cui aprì l'avventura amministrativa fotografano una folla che dava credito a una coalizione che aveva asfaltato definitivamente la pessima gestione Nicassio II.

Oggi quelle immagini stonano con le foto di un "Sindaco che evidentemente non vuole più nessuno".
Nè amore, nè odio ma solo tanta indifferenza circonda questa esperienza ormai conclusa. 

Questa immagine, per me forte, è la cristalizzazione di come il disegno portato avanti da questa amministrazione si sia pian piano sbiadito.
I suoi protagonisti si sono arroccati troppo spesso su posizioni  autoreferenziali e le conseguenze sono tutte in questa immagine

Il progetto di una politica condivisa (dal  bilancio all'urbanistica) si è infranta e in tanti si sono ricreduti sulla reale capacità di rinnovamento. 
L'idea di un "sindaco voluto dalla gente" è morta pochi mesi dopo la sua elezione e Antonacci da politico di lungo corso ha preferito fare un passo indietro, piuttosto che testare personalmente il risultato del proprio lavoro.
Questa sera forse nascerà nell'attuale maggioranza la consapevolezza di un fallimento quanto meno politico, se non amministrativo....FORSE

Antonio Di Gilio