giovedì 15 settembre 2016

Palio di carta: quando la rivalità tra rioni diventa crescita

Con delibera n.80 del 13.09.2016  la giunta Comunale ha deliberato la presentazione di domanda di partecipazione per un bando promosso dalla COMIECO (Consorzio Nazionale per il Recupero di Carta e Cartone) con un proprio progetto dal titolo "Palio della Carta".

L'idea, presentata nel passato alla vecchia amministrazione da numerosi cittadini (ovviamente cestinata), oltre a essere presente in alcuni programmi elettorali di diversi candidati, ha preso forma con questa delibera.

In particolare si sfrutta l'atavica rivalità tra cannetati e montronesi  per promuovere, attraverso una gara a chi ricicla di più, una maggiore raccolta di carta e cartone. Il progetto richiamerà in particolare le scuole oltre che l'intera cittadinanza.

Un'idea interessante, poco costosa ( 11.500 euro di cui 500 da bilancio comunale) ma soprattutto a mio avviso efficace. Magari in un futuro, nell'attesa che si arrivi alla raccolta puntuale, si può pensare a un palio di raccolta differenziata in cui il premio per il rione vincente è lo sconto del 10% sulla TARI, pagato ovviamente dal rione sconfitto.

A margine, vorrei segnalare che per il bando in questione è stato posto il parere di regolarità contabile, a differenza di un progetto ben più gravoso da un punto economico relativo alla Gabbia dei Leoni. Le due delibere sono da un punto di vista giuridico identiche.

Interessante constatare divergenze sostanziali, nonostante per il mio precedente post

Gabbia dei Leoni: dopo Antonacci anche Cosola alla ricerca della grande opera....senza i soldi


in pubblico e in privato mi è stato detto di essere astioso, non oggettivo e di non amare la mia terra.

E' il caso di dire "Sono soddisfazioni"

Antonio Di Gilio