giovedì 18 ottobre 2012

Commissione per l’ambiente, territorio e qualità della vita del 17/10/2012

Si è riunita alle ore 17:00 la Commissione Consigliare Consultiva per l'ambiente, territorio e qualità della vita.

Gli argomenti presi in esame sono stati i seguenti:
1) Illustrazione: Progetto di messa in sicurezza di emergenza dello stabilimento della ex SAPA;
2) Regolamento Punti Sport;
3) Varie ed eventuali.
La riunione era aperta ai cittadini, quindi abbiamo partecipato anche noi.

I membri della Commissione presenti erano Giovanni Gargano, Francesco Costantini e Trifone Ragone. Tre su cinque.
I cittadini presenti erano Biagio Cistulli, Trifone Lonigro, Vincenzo Prudente, Angelo Scazzeri e Vito Mariella.
L'incontro ha avuto un carattere molto colloquiale, aperto alle nostre domande e ai nostri interventi.

Dispiace constatare ancora una volta la scarsissima partecipazione della cittadinanza in queste occasioni, ma purtroppo è anche vero che l'Amministrazione informa adeguatamente circa le possibilità di incontro tra l'Ente e i cittadini solo quando fa più comodo.

Veniamo alla riunione:

1) Il primo punto ha visto l'illustrazione e la spiegazione del progetto di messa in sicurezza d'emergenza del sito "ex Sapa". Senza dilungarci troppo su aspetti tecnici, possiamo dire che il progetto prevede grosso modo:
- L'inserimento di un telone al di sotto dei cumuli di rifiuti, per dividere gli stessi dal suolo;
- L'innalzamento di barriere che serviranno a contenere le ingenti emissioni di polveri sottili nell'aria che avrà luogo nel momento in cui i cumuli verranno smassati. Per scongiurare ulteriormente pericoli, le polveri verranno costantemente bagnate con dell'acqua, che verrà poi oppurtunamente
raccolta ed analizzata;
- Il raffreddamento dei cumuli;
- Il costante e graduale campionamento dei rifiuti di ogni singolo cumulo, partendo dalla superficie fino ad arrivare all'altezza del suolo;
- La totale chiusura e copertura dei cumuli in teloni.
 
Il 24 ottobre è il termine ultimo per la presentazione delle offerte ( Richiesta di offerta ), l'augurio è le offerte vengano immediatamente valutate e che i lavori vengano immediatamente assegnati ed eseguiti.
Il raffreddamento è ritenuto necessario dai tecnici, perchè secondo quello che ad oggi risulta, i cumuli internamente ardono ad una temperatura di oltre 70 gradi e non è possibile eseguire la caratterizzazione in queste condizioni.
Le analisi del sottosuolo saranno avviate soltanto dopo lo smaltimento di tutti i rifiuti.
Questione importantissima, sollevata durante la riunione, è il costo di questi lavori: € 319.000,00. Tutto il costo verrà coperto grazie al finanziamento già ottenuto dalla Regione Puglia. Il problema sorge in previsione della bonifica: la previsione, per adesso non confermabile, è che serva una cifra che gira intorno a € 2.000.000,00. Il Sindaco ha detto di essere stato rassicurato da parte dell'assessore regionale all'Ambiente Lorenzo Nicastro, con la promessa di un ulteriore finanziamento che possa coprire tutte le spese. Tuttavia, visto che con le promesse non si va da nessuna parte, è legittimo da parte nostra sperare che si inizi già a provvedere concretamente a questo ulteriore finanziamento, visto che l'iter burocratico da seguire è lungo e porterebbe via mesi già di suo.
Altra questione sollevata è stata la mancata apertura delle buste del vecchio bando di caratterizzazione del sito ex Sapa, scaduto il 30 marzo 2012. Nessuno sa perchè quelle offerte siano rimaste nel cassetto per mesi dopo la scadenza del bando. Sappiamo soltanto che la procedura è stata revocata dopo i fatti del 16/17 giugno, ma del perchè in quasi 3 mesi nessuno abbia mosso un dito resta un'ombra oscura.

Questo è il piano dei costi dei lavori:



2) Il secondo punto riguardava osservazioni sul Regolamento Punti Sport, che verrà approvato in Consiglio Comunale il prossimo 22 ottobre, il quale disciplinerà i nuovi servizi che verranno offerti all'interno del parco Berlinguer, in Via Fieno.

Pur avendo notizie parziali sul provvedimento in questo momento, possiamo dire che il servizio prevede:


- Una pista da jogging:




- Una serie di strumentazioni per esercizi ginnici e fisici.


La pista e gli attrezzi saranno liberamente utilizzabili dai cittadini in qualsiasi momento. Le associazioni sportive, avranno la possibilità di chiedere al Comune l'autorizzazione ad utilizzare la pista e gli attrezzi in via esclusiva, per un massimo di 2 ore al giorno e per un massimo di 40 giorni l'anno.
La Commissione ha proposto una piccola modifica al Regolamento, affinchè soltanto una associazione al giorno possa essere autorizzata a godere del servizio, per evitare che i cittadini ne siano privati per troppe ore.
Le "prenotazioni" delle associazioni saranno affisse nel parco una settimana prima del giorno richiesto, in modo da avvisare per tempo la popolazione.
Festivi e pre festivi dovrebbero restare riservati ai cittadini.
I minori dovranno essere accompagnati da un adulto nell'uso degli attrezzi.
La vigilanza della buona condotta degli atleti nell'uso del servizio sarà garantita dal sistema di videosorveglianza.
Dovrebbe essere costruito anche un canestro per esercitarsi nel basket.


Con la fine della discussione riferita al punto 2, la riunione si è conclusa.