mercoledì 9 gennaio 2013

Stanno aspettando il morto?

Sto per parlare di un problema che ormai conoscono tutti, cioè la voragine presente sulla strada Adelfia - Rutigliano.
Il tratto iniziale della strada, compresa la parte dissestata, con la Delibera di Giunta n. 122 del 21/07/2008 è diventato comunale. Il resto è ancora Strada Provinciale 84.

E' da diversi mesi ormai che gli automobilisti hanno a che fare con questo gravissimo pericolo, che è peggiorato nel tempo. Stamattina mi sono recato sul posto con la mia bici e ho scattato qualche foto:




Andare a velocità sostenuta (proprio in quel punto il limite passa da 70 a 50 km/h) significa quasi sicuramente rovinare l'automobile o peggio ancora perderne il controllo. Per scansare la voragine la maggior parte degli automobilisti invade la corsia opposta, ovviamente mettendo a rischio la propria incolumità e quella degli altri. La stessa cosa fanno i camionisti (e su quella strada passano decine di camion al giorno), si può quindi immaginare il rischio che si corre in un punto che vede anche il restringimento della carreggiata. La sera il rischio aumenta a causa della scarsissima illuminazione che rende totalmente oscura la strada, e chi non
è a conoscenza del pericolo rischia di sbandare.

All'ingresso del paese, sempre sulla stessa strada, è presente un altro tratto in disfacimento:


Il sindaco è da molto tempo a conoscenza di questa situazione, e non sono mancate denunce e segnalazioni. Il 12 dicembre egli rispondeva così a seguito delle lamentele dei cittadini:













 E ancora:






E' passato quasi un mese da quelle parole, e dei lavori non c'è traccia. Mi chiedo allora cosa stiano aspettando per fare aggiustare quel tratto, la cui riparazione riveste un carattere di estrema urgenza. Aspettano forse la tragedia?
  
Era il 30 ottobre (il problema già sussisteva) quando il Consiglio Comunale con Delibera n. 43 (link) chiedeva al Presidente della Provincia di Bari la pulizia delle aiuole spartitraffico della SP 84 ed il suo miglioramento a causa dell'aumento del traffico di mezzi pesanti.
Le richieste di interventi agli altri Enti Locali non mancano. Ma l'amministrazione cosa aspetta per pensare a ciò che è di sua competenza?
 
Vincenzo Prudente