lunedì 19 novembre 2012

TUTTI A CASA. Bando EX-UMA...La giusta fine di un bando abortito

Lo ammetto. Provo un certo piacere nel dire "Ve lo avevo detto". Qualcuno ricorderà la mia battaglia su un bando che tutelava gli "aventi attività lavorativa ad Adelfia" in barba all'ABC della nostra Costituzione. A nulla è servito cambiare l'impostazione nella correzione successiva in quanto permaneva l'ingiustizia. QUI potete leggere le puntate precedenti. Faccio notare che era uscito già l'elenco dei vincitori.

Come c'era da aspettarsi, i non aventi "attività lavorativa ad Adelfia" hanno giustamente LAMENTATO (così è scritto nella determina) il non rispetto di una norma di equità che un'amministrazione di centro-sinistra dovrebbe avere acquisito da oltre 300 anni.

Notare che quella parola, lamentato, è ancora più odiosa. Come se un sacro santo diritto di parità di trattamento  di un cittadino, prima ancora che professionista, lavoratore, padre di famiglia, CONTRIBUENTE sia solo un fastidioso problema di persone lamentose.

A questa lamentela, i soliti lamentosi cittadini, eccepivano che vi è stata un'irregolarità nell'apertura delle buste perchè il tutto avvenuto IN SEDUTA PRIVATA. .
Solo alla fine di tutto questo papocchio, deve essere scaturito in loro il dubbio (perchè tale rimane) che "la procedura potrebbe evidenziare aspetti in contrasto alla libera concorrenza..." e che quindi in auto tutela si è provveduto ad annullare il bando.

FRANCAMENTE BASTA. E' IL MOMENTO DI PRENDERE UNA DECISIONE PER I PARTITI CHE APPOGGIANO QUESTA AMMINISTRAZIONE. HO LETTO DI UN ESPONENTE DEL PSI CHE CHIEDEVA SCUSA PER L'AVER APPOGGIATO QUESTA GIUNTA. LEGGO CHE SEL COSTANTEMENTE HA QUALCOSA DA RECRIMINARE.

QUI NON STIAMO GIOCANDO. SEL E PSI DEVONO DIRCI COSA VOGLIONO FARE DA GRANDI. L'OPPOSIZIONE DEVE DIRCI COSA VUOLE VISTO IL SUO COSTANTE SILENZIO. BASTA CON I TATTICISMI E IL CALCOLO COSTANTE DEI VOTI. ALTRIMENTI DOVRO' TRARRE LA CONCLUSIONE CHE GRILLO ABBIA RAGIONE, I PARTITI SONO ZOMBIE

Antonio Di Gilio

Qui la determina di revoca del bando